Benvenuti sul sito di Casa di riposo Villa Santa Maria

L'operatrice oss (operatrice socio sanitaria) è una figura definita caregiver, cioè all'interno di una casa di riposo è impegnata in una lunga serie di attività che garantiscono l’assistenza di base agli ospiti.

Operatori socio-sanitari – Figura professionale

L’intervento delle operatrici socio sanitarie e dei loro omologhi oss è definito in base alla figura dell’operatore socio sanitario dall'accordo Stato-Regioni del 22/02/2001 e dalla legge Lorenzin del 2018 (legge delega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali nonché disposizioni per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute) che ne ha previsto il passaggio dall’area tecnica alla area specifica delle professioni socio sanitarie.

In base all'inquadramento normative l'operatore oss deve orientare le sue attività al fine di ottenere il benessere della persona, valorizzandone le capacità residue, rafforzandone l’autostima e l’autonomia soprattutto se in condizione di fragilità.

Formazione dell'operatrice oss

I corsi di formazione per diventare operatrice oss sono gestiti dalle Regioni e possono essere erogati da enti pubblici o privati accreditati. La qualifica di operatore socio sanitario oss od operatrice oss si ottiene con un'esame al termine del corso specifico che deve durare in totale 1000 ore (che includono teoria, esercitazioni e tirocinio) e comprendere nelle materie di studio nozioni di carattere socio-culturale e legislativo, psicologico e sociale, igienico-sanitario e tecnico-operativo (con particolare riferimento ad attività domestico-alberghiere, assistenza domiciliare e tutelare).

Competenze operatori oss

L'operatore sanitario offre assistenza diretta agli individui in base ad un approccio globale, cioè partendo dalla considerazione delle particolari condizioni degli anziani e avvalendosi di competenze di carattere gestuale, organizzativo e relazionale. Il fondamento delle attività che svolge l'assistente socio sanitario è il riconoscimento dei bisogni dell'anziano e l'elaborazione di una strategia per supportarli che tenga conto di come mantenere, potenziare e valorizzare le capacità residuali dell'individuo anziano.

L’operatrice oss per anziani deve fronteggiare i cambiamenti che i suoi assistiti si trovano ad attraversare come il decadimento fisico dovuto all'età, le patologie croniche o la presenza disabilità, il peggioramento dello stato cognitivo e quindi le mutate condizioni di equilibrio e la qualità di vita dell'anziano e della sua famiglia.

Attività degli operatori socio sanitari

Tra i compiti dell'operatrice oss per anziani figurano tutte le attività di l’aiuto a pazienti nelle attività di vita quotidiane come l'igiene personale, (con particolare riferimento alle operazioni di lavaggio quotidiano, all'igiene orale e delle orecchie, al taglio delle unghie) l'aiuto nell'assunzione dei farmaci prescritti, la rilevazione dei parametri vitali e tutto quanto concerne la sterilizzazione e sanificazione. Tra le mansioni dell'operatrice oss rientra anche monitorare il mantenimento di uno stato nutrizionale adeguato promuovendo un’alimentazione bilanciata (tenendo conto che spesso gli anziani sono soggetti a inappetenza; disfagia, nausea o problemi con le protesi dentali) e l'adeguata assunzione dei liquidi ad intervalli regolari, per prevenire lesioni da pressione, ipotensione, stipsi, patologie cardiache, infezioni delle vie urinarie e difficoltà cognitive, offrendo alternative come succhi di frutta, tisane, te, infusi, ecc. e integrando la dieta con zuppe o brodo.

Inoltre, l'operatrice oss deve identificare (usando apposite scale parametrizzate) gli anziani a rischio di caduta, identificando fattori di rischio come deficit visivi o declino cognitivo, depressione e isolamento, stati di affaticamento, incontinenza, ostacoli ambientali.

L'analisi dell'operatrice oss partirà sempre dagli azniani che assiste, ovvero dall'osservazione della loro andatura (fluida o incerta) dei movimenti che riescono a compiere, della difficoltà nel passare dalla posizione seduta a quella eretta. Quindi operatrice oss potrà proporre una adeguata attività fisica che migliori la loro forza e l’equilibrio, eliminando laddove possibile gli ostacoli ambientali e attuando piccoli accorgimenti (come posizionare il letto al livello più basso possibile oppure consigliando abiti e calzature adatti alla mobilità dell'assistito).

Vuoi saperne di più su operatrice oss per anziani? Contattaci, saremo felici si aiutarti.

I nostri recapiti

Via Paolo E. Imbriani, 1 - 80010 Quarto - Napoli
(+39) 081-192.47.895
(+39) 081-196.51.477
(+39) 334-887.41.11
info@casadiripososantamaria.it
Lun - Dom: 10.30 - 12:00 / 14.00 - 17:00

P.IVA : 08140101216

Menu